Mantra (English)


Mantra literally means protection (tra) of the mind (mana). The mantras are composed of names that resonate the forms of God. Reciting them constantly with love, we connect with the Divine. The frequency of the mantra enters us through the sound and then transforms our consciousness.

It is a real discipline of meditation and yoga, perhaps one of the oldest. In the Vedas, it is said that the mantra occurred together with creation, coming directly from the spiritual plain to help embodied beings find the way of the heart. As it says in the Bible: “In the beginning was the Word … and the Word was God.”

Words consist of energy or sound vibration and thought, which permeate the vibration of intelligent significance. The sound goes along with a thought, and together they manifest everything.

It is the principle and source of all created substances and cosmic vibration permeated by cosmic intelligence. Word, creative energy and the cosmic sound emanated from the Creator to manifest the Universe, with the vibration AUM (Om) or AMEN. This is the original mantra, the first sound, the first name.

The meditation that happens when we chant divine names has the power to break down the barriers that keep the individual separated from the Higher Self and to purify the mind and to prepare the individual for the experience of communion with the Spirit.

Being full of spiritual energy, the mantra acts in the deepest level of consciousness, leaving positive impressions (samskara) of pure light in the mental field.

In the path of Yoga, mystics and sages have given immense value to meditation on the chanting of the Divine Names as a means of liberation from the constraints of the world in order to regain contact with the Higher Self.

Finally, meditation is the art of transforming darkness into light, hatred into love, anger into forgiveness and so on. It is a work of reclamation that allows us to know ourselves and the universe in which we live.

The following are inspirations to meditate on during chanting. You can stop a few minutes concentrating on the meaning and then reciting, simply being absorbed by the sound vibration produced by your voice.

The meanings of the Names that follow are small drops in a bottomless ocean.

OM

“You are the source of all life, of all the manifestations of creation in the entire universe. Let me hear you, great Mother Vibration, pour into me as part of your cosmic Self. Receive me; let me become one with You. Do not ever leave me; flood me always like a mighty spiritual ocean, sending Thy call and revealing Your oceanic presence. O mighty Vibration, mighty Truth which permeates every atom of my body, come, and by your presence, with your universal resonance, bring eternal peace and harmony, eternal bliss and wisdom.”

-Paramahansa Yogananda

GOVINDA JAYA JAYA GOPALA JAYA JAYA RADHARAMANA HARI GOVINDA JAYA JAYA

This mantra elevates the plain of happiness, protection and divine beauty that captivates our minds from mundane frequencies and connects them to higher and more harmonic dimensions.

  • Govinda refers to the beauty that captivates
  • Jaya is victory
  • Gopala is the protection of Mother Earth and cows
  • Radharamana hari: the mind that is kidnapped (hari)

By meditating on this mantra we can have wide and deep insights on its meanings.

OM NAMO BHAGAVATE VASUDEVAYA

This is the mantra of Universal invocation, the only object of cause and ultimate origin, cosmic breath where it enters and exits the manifestation of the Worlds, container of eternal bliss beyond time and space. The Divine here inspires love, a dimension in which to recognize ourselves in the qualitative aspect, giving us a direct connection with the source of ourselves and of God.

  • Om refers to the Origin, not only of the Worlds, but also eternal origin, unique truth.
  • Namo means to connect to the ‘origin in a spirit of humility and offer.
  • Bhagavate is Bliss
  • Vasudeva is the power of the father.
HARE RAMA SITA RAMA

A mantra of power and destroyer of the darkness, this helps us to develop the good qualities and divine intelligence to establish and carry out our dharma on Earth in an excellent way, which recalls the energy of the Holy King and the righteous man accompanied by the female energy of purity and strength.

  • Hare is pure female energy
  • Rama is one of the Avatars of Puranic India, he represent the dharma. Dharma is the law of balance and harmony, which sustains all things and protects us from darkness. When we break this law we create disharmony. It shows every being how to act in the best way possible.
  • Sita represents the pure nature of King Ramachandra’s wife.

Meditating on the quality of these Avatars we develop the determination necessary to take our journey.

HARE KRISHNA HARE KRISHNA KRISHNA KRISHNA HARE HARE HARE RAMA HARE RAMA RAMA RAMA HARE HARE
Referred to as the great mantra for deliverance from ignorance, passion and virtue, it gives a vision of ourselves as a body of light and opens the way of pure love. It is a great mantra of transformation, cultivating the most intimate desires of a being, developing bhakti, love and devotion.

  • Krishna means all-attractive, masculine universal principle around which everything gravitates.
  • Hare: internal power (hladini-shakti), the feminine principle, infinite vessel of love, compassion, tolerance and mercy.
  • Rama: power of pleasure, or spiritual ecstasy produced by the meeting of the two forces (Hare and Krishna) that attract each other like gravity.

When we recite this mantra we are able to establish this connection between us and the Divine, experiencing happiness love and devotion.

OM NAMO SHIVAYA
Shiva is the energy of the Universe, He is the Infinite. He is also the principle of destruction, death and rebirth due to its internal energy of violet color, which is the hue of metamorphosis. It also represents all the elements of denser material nature, which is more easily recognizable by the senses. Working with the energy of Shiva awakens the kundalini that slowly arises from the first chakra moving upward. Shiva transforms darkness into light and vice versa, accompanying us to the gates of transcendence. He also gives material benefits.
GATE GATE PARAGATE PARASAMGATE BODHI SWAHA
Called the Heart Sutra, this is the great mantra of liberation in the Mahayana Buddhist tradition. It is a mantra of wisdom and the goal of enlightenment.

  • Gate Gate: gone.
  • Paragate: to go further.
  • Parasamgate: completely gone beyond.
  • Bodhi swaha: tribute to enlightenment
GAYATRI MANTRA: OM BHUR BHUVA SVAHA TAT SAVITUR VARENYAM BHARGO DEVASYA DHEEMAHI DHIYO YONAH PRACHODAYAT
Gaya means Being and teaches the truth and principles of life. It is an ancient mantra recited by the twice-born. It is a prayer to the Universal Intelligence, designed to turn on the power of discernment and allow man to regain his divine nature. It is the Glorious Power that pervades the Sun and the three worlds (physical- etheric- causal). It invokes the growth, the awakening and the strengthening of intelligence. It is synonymous with the divine and is the same sound of God. It is divided into 3 parts: description, meditation and prayer.

  1. Om bhur bhuva swaha The divine is described in the glory of the light illuminating the three worlds or regions of experience (ground, air and sky).
  2. Tat savitur varenyam bhargo devasya dheemahi Meditation on the splendor and grace that flows from that light, dheemahi means meditation.
  3. Dhiyo yonah Prachodayat It’s a prayer to obtain the vision of the divine in all its splendor through the awakening of knowledge and intelligence that pervades the universe. With the union of these three aspects, the devotee will realize a state of purity and coherence in everyday life and will determine your transformation and renewal.
OM MANI PADME HUM
Om Mani Padme Hum is recited to obtain the liberation, the peace coming from being free from suffering. It is said to be so powerful that even an animal listening to it will get a human rebirth and then the opportunity to learn dharma and attain enlightenment. The mantra does not have a literal meaning as a complete sentence, but every one of the six syllables that composes it has a proper meaning.

  • Om consists of three letters: A, U and M, symbolizing the impure body, speech and mind of the practitioner at the beginning of his path to liberation and at the same time the body, speech and mind of a pure Buddha. Om suggests the possibility to transform from impurity to purity: the path of liberation.
  • Mani: two syllables, means “jewel”, symbolizes bodhicitta, which is the altruistic intention to become enlightened for the benefit of all sentient beings.
  • Padme: two syllables mean “lotus”, symbolize wisdom, knowledge. It is the understanding of impermanence, emptiness, interdependence, the knowledge that kills every illusion.
  • Hum: closes the mantra with the perfection and means that allow us to acquire an omniscient mind and the highest achievements. It symbolizes knowledge, compassion and wisdom.
OM ASATO MA SAD-GAMAYA TAMASO MA JYOTHIR-GAMAYA MRITHYOR-MA AMRTAN-GAMAYA OM SHANTHI-SHANTHI-SHANTHIHI.
This mantra is recited often as a closing or opening for the practices of yoga, wishing that the sadhana practice moves the devotee from darkness to light.

  • The first line means may there be no illusion, let us all go towards the truth.
  • The second line means may there be no darkness, let us all go towards the light.
  • The third line means may there be no death, let us all go towards the eternity.
  • The last: Peace, peace, peace.
BABA NAM KEVALAM
Universal mantra given by Shri Shri Anandamurti Everything is Infinite love or Everything in His Name
LOKAH SAMASTHA SUKHINO BHAVANTU
May all beings everywhere be happy and free, and may the thoughts, words, and actions of my own life contribute in some way to that happiness and to that freedom for all.
OM GURU-BRAHMA GURU VISHNUHU GURU-DEVO MAHESHWARAHA GURU-SSAK-SHAT PARA-BRAHMA TASMAI SRI GURAVE NAMAHA
It’s one of the many mantras in offering to the guru, the master.

  • The guru is a reflection of the creator, maintainer and destroyer of everything that exists.
  • The guru is none other than the infinite.
  • I bow to the guru.
  • The guru helps us develop humility by which we receive wisdom.
  • The guru is an ocean of mercy.
SAINT-GERMAIN, VIOLET FLAME

“ I am the law of forgiveness and the transforming Violet Flame. It consumes and dissolves all the mistakes committed by me and by the whole humanity”

This is a decree and these are words of power used in metaphysical science in connection with the ascended masters. The violet flame changes from negative to positive, it burns like a purifying fire. Becoming ourselves this flame we can meditate and activate the law of forgiveness for every situation.

Mantra (Italiano)


Mantra significa letteralmente protezione (tra) della mente (mana).

I mantra sono composti da uno o più nomi Sacri e sono considerati la forma sonora di Dio. La recitazione costante crea un contatto energetico col Divino, la frequenza del mantra entra in noi attraverso il suono e ci aiuta a trasformare la nostra coscienza. E’ una delle più potenti pratiche meditative. Nei Veda si afferma che i mantra si manifestarono insieme alla creazione direttamente dal piano spirituale per aiutare gli esseri incarnati a ritrovare la via del cuore. Anche la Bibbia afferma: “Nel principio era il Verbo, il Verbo era Dio.” Il Verbo è costituito da energia sonora e da pensiero, il quale permea la vibrazione di significato intelligente. Il suono è unito al pensiero, e insieme manifestano ogni cosa. E’ il principio e la sorgente di tutte le sostanze create, è la vibrazione cosmica permeata di intelligenza cosmica. La parola, l’energia creativa e il suono cosmico emanò dal Creatore per manifestare l’Universo, con la vibrazione AUM (Om) o AMEN. Questo è il mantra originale, il primo suono, il primo nome. La meditazione sul canto dei nomi Sacri ha la forza di destrutturare quelle barriere che mantengono l’individuo separato dal Sé Superiore, di purificare la mente, e preparare l’essere per l’esperienza della comunione con lo Spirito. Essendo pieno di energia spirituale, il mantra, agisce nei livelli più profondi della coscienza lasciando nel campo mentale impressioni (samskara) positive di pura luce.

Nel cammino dello Yoga, mistici e saggi hanno da sempre dato immenso valore alla meditazione sui Nomi Divini. Sono strumenti di liberazione dai condizionamenti del mondo e permettono così il collegamento al Sé Superiore. Infine la meditazione è l’arte di trasformare l’oscurità in luce, odio in amore, rancore in perdono, è un opera di bonifica con lo scopo di conoscere se stessi e l’Universo in cui viviamo. Quanto segue sono ispirazioni per meditare durante il canto. Ci si può soffermare qualche minuto in concentrazione sui significati e poi recitare, lasciandosi assorbire dalla vibrazione sonora prodotta dalla nostra voce. I significati dei Nomi esposti sono piccole gocce di un oceano infinito.

OM

“Tu sei la sorgente di tutta la vita, di tutte le manifestazioni del creato nell’intero universo. Fa che io ti senta, grande Vibrazione Madre, riversati in me quale parte del tuo cosmico Se. Accoglimi; fa che diventi una cosa sola con Te. Non lasciarmi mai; inondami sempre come un possente oceano spirituale, mandandomi il Tuo richiamo e rivelandomi la Tua oceanica presenza. O possente Vibrazione, possente Verità che permea ogni atomo del mio corpo, vieni , e con la tua presenza, nella tua risonanza universale, porta pace e armonia eterne, beatitudine e saggezza eterne!”

-Paramahansa Yogananda

GOVINDA JAYA JAYA GOPALA JAYA JAYA RADHARAMANA HARI GOVINDA JAYA JAYA

Questo mantra eleva al piano della felicità, della protezione e della
bellezza divina che rapisce la nostra mente da frequenze mondane e la connette a dimensioni più alte e armoniche.

  • Govinda si riferisce alla bellezza che rapisce.
  • Jaya è vittoria, felicità.
  • Gopala è la protezione della madre terra e della mucca.
  • Radharamana hari si riferisce alla mente che viene rapita.
OM NAMO BHAGAVATE VASUDEVAYA

Mantra di invocazione Universale come unico oggetto di causa e origine ultima, respiro cosmico dove entra e esce la manifestazione dei mondi,contenitore di beatitudine eterna e senza fine, oltre tempo e spazio. Colui che è amabile, dimensione nella quale riconoscersi nell’aspetto qualitativo, connessione diretta con la fonte di noi stessi e di Dio.

  • Om si riferisce all’Origine, non solo dei mondi, ma origine eterna, verità unica.
  • Namo significa connettersi all’ origine in spirito di offerta e umiltà.
  • Bhagavate è la Beatitudine
  • Vasudeva rappresenta l’ energia del padre.
HARE RAMA SITA RAMA

Mantra di potere distruttore di oscurità, ci aiuta a sviluppare le buone qualità e intelligenza divina per stabilire e svolgere il dharma sulla Terra in modo eccellente. Richiama l’energia del Re santo e dell’uomo giusto accompagnato dall’energia femminile di purezza e forza.

Rama è uno degli Avatara dell’India Puranica, rappresenta il dharma terreno.

Il dharma è la legge di equilibrio e armonia che sostiene ogni cosa e ci protegge dall’oscurità se viviamo in lei. Quando si rompono queste leggi si crea disarmonia. Il dharma indica a ogni essere come dovrebbe agire nel miglior modo possibile.

Hare è l’energia femminile pura, Sita rappresenta le qualità pure della moglie del Re Ramachandra. Meditando sulle qualità di questi Avatara sviluppiamo determinazione per il viaggio nel nostro dharma.

HARE KRISHNA HARE KRISHNA KRISHNA KRISHNA HARE HARE HARE RAMA HARE RAMA RAMA RAMA HARE HARE

Denominato grande mantra per la liberazione da ignoranza, passione e virtù, concede la visione di noi stessi come corpo di luce e apre la via dell’amore purificando gli ostacoli che incontriamo nel cammino interiore. Grande mantra di trasformazione per il raggiungimento dei desideri più intimi dell’ essere.

  • Krishna significa infinitamente affascinante, principio maschile universale attorno al quale gravita ogni cosa esistente.
  • Hare è la potenza interna (shakti), principio femminile, recipiente infinito di amore, compassione e misericordia.
  • Rama è la potenza di piacere, o estasi spirituale prodotta dall’incontro delle due forze (Hare e Krishna) che si attraggono come la forza di gravità.

Quando nella recitazione riusciamo a stabilire questo collegamento tra noi e il Divino, sperimentiamo felicità, amore e devozione.

OM NAMO SHIVAYA

Shiva rappresenta l’energia dell’ Universo e dell’Infinito. Principio della distruzione, morte e rinascita, la sua energia interna di color viola è la metamorfosi. Rappresenta anche tutti gli elementi della natura materiale più grossolani e più facilmente riconoscibili per i sensi. Utilizzare l’energia di Shiva risveglia la kundalini che salirà, piano piano, verso i chakra più alti. Shiva trasforma l’oscurità in luce, accompagna verso le porte della trascendenza. Datore anche di benefici materiali.

GATE GATE PARAGATE PARASAMGATE BODHI SWAHA

Definito il sutra del cuore è il grande mantra di liberazione nella tradizione Buddhista Mahayana. Mantra della saggezza.
E’ la meta dell’ illuminazione.

  • Gate gate: andato.
  • Paragate: andato oltre.
  • Parasamgate: completamente andato oltre.
  • Bodhi swaha: omaggio all’ illuminazione.
GAYATRI MANTRA: OM BHUR BHUVA SVAHA TAT SAVITUR VARENYAM BHARGO DEVASYA DHEEMAHI DHIYO YONAH PRACHODAYAT

OM BHUR BHUVA SVAHA
TAT SAVITUR VARENYAM
BHARGO DEVASYA DHEEMAHI
DHIYO YONAH PRACHODAYAT

Gaya significa Essere e insegna la verità, principio della vita.
Mantra antichissimo recitato dai nati due volte.

Preghiera rivolta all’Intelligenza Universale, ha lo scopo di accendere il potere del discernimento e permettere all’uomo di ritrovare la sua natura divina. Glorioso potere che pervade il sole e i tre mondi (fisico, eterico, causale). Invoca la crescita, il risveglio e il rinvigorimento dell’ intelligenza. Si divide in 3 parti: descrizione meditazione e preghiera.

  1. Om bhur bhuva swaha Il divino viene descritto nella gloria della luce che illumina i 3 mondi o regioni di esperienza ( terra, aria cielo).
  2. Tat savitur varenyam bhargo devasya dheemahi Si medita sulla splendore e sulla grazia che fluisce da quella luce, dheemahi vuol dire meditazione.
  3. Dhiyo yonah prachodayat E’ una preghiera per ottenere la visione del divino nel suo splendore attraverso il risveglio della conoscenza e intelligenza che pervade l’universo.
    Con l’ unione di questi tre aspetti il devoto realizzerà uno stato di purezza e di coerenza nella vita quotidiana e si definirà rinato.
OM MANI PADME HUM

Om Mani Padme Hum viene recitato per ottenere la liberazione, quindi la pace e la libertà dalle sofferenze, e si dice che sia così potente che anche un animale sentendolo otterrà una rinascita umana e quindi la possibilità di conoscere il dharma e raggiungere l’illuminazione. Il mantra non ha un significato letterale come frase compiuta, bensì hanno significato le sei sillabe che lo compongono.

  • Om è composta da tre lettere: A, U e M. Queste simbolizzano il corpo, la parola e la mente impuri del praticante all’inizio del suo sentiero verso la liberazione. Alla fine del sentiero, simbolizzano il corpo, la parola e la mente puri di un Buddha. Quindi, al tempo stesso, Om indica la possibilità che vi sia una trasformazione dall’impurità alla purezza: il sentiero della liberazione.
  • Mani, due sillabe, significa “gioiello”, simbolizza la bodhi-citta, cioè
    l’intenzione altruista di raggiungere l’illuminazione per il beneficio di tutti gli esseri senzienti.
  • Padme, due sillabe, significa “loto”, simbolizza la saggezza, la
    conoscenza. La comprensione dell’ impermanenza, della vacuità,
    dell’interdipendenza, la conoscenza che recide ogni illusione e
    offuscamento.
  • Hum, chiude il mantra con la perfezione e significa concedi la mente onnisciente e le realizzazioni. Simbolizza conoscenza, compassione e saggezza.
OM ASATO MA SAD-GAMAYA TAMASO MA JYOTHIR-GAMAYA MRITHYOR-MA AMRTAN-GAMAYA OM SHANTHI-SHANTHI-SHANTHIHI.

Questo mantra spesso viene recitato come chiusura o apertura per le pratiche di Yoga, augurando che la sadhana praticata risvegli il devoto dall’ oscurità alla luce.

  • La prima linea significa che non ci sia illusione ma verità.
  • La seconda linea significa che non ci sia oscurità ma luce
  • La terza linea significa che non ci sia morte-nascita ma eternità.
  • Pace, pace, pace.
LOKAH SAMASTHA SUKHINO BHAVANTU

Che tutti gli esseri di tutti i mondi siano felici.

SAINT GERMAIN, FIAMMA VIOLA

“Io sono la legge del perdono e la fiamma viola trasformatrice
che consuma e dissolve tutti gli errori commessi da me e da tutta l’ umanità.” Questo è un decreto e sono parole di potere utilizzate nella scienza metafisica in connessione con i maestri ascesi. La fiamma viola trasforma da negativo a positivo, brucia come un fuoco purificatore. Diventando noi stessi questa fiamma possiamo meditare e attivare la legge del perdono in noi per curare qualsiasi situazione.

PREGHIERA DI SAN FRANCESCO

Signore dammi la forza per cambiare le cose che possono essere cambiate e accettare ciò che non può essere cambiato, e la saggezza per saper distinguerle tra loro.

SIGN UP FOR MY NEWSLETTER

Pin It on Pinterest

Share This