La relazione è un principio Universale, anzi è il fondamento sul quale si basa l’esistenza. Ogni cosa, piccola o grande, è legata da un filo, è collegata.

Pensate all’aria che respiriamo, senza di lei non potremmo vivere. C’è una relazione costante che ci unisce. Quante volte scappiamo dalle città, anche per un week-end, per andare in montagna a respirare aria buona!? Che dire del Sole!? Del cibo, del primo latte della mamma, e così via. Spesso non pensiamo a queste piccole grandi cose, ma loro sono lì e ci nutrono. Oggi conosciamo, per esempio, alcune malattie legate al cibo: c’è chi ne è troppo attaccato e chi lo rifiuta. Entrambi questi due atteggiamenti verso il cibo, estremi, portano squilibri fisici. Ma dove inizia questo conflitto? Nella mente. La mente ha due funzioni molto interessanti: l’attaccamento e rifiuto, ciò che ci piace e ciò che non ci piace, questo o quello, mio e tuo, ecc. Queste due dinamiche sono collegate direttamente al piano emotivo, e condizionano il cosiddetto “stato d’animo”. Le emozioni sono il riflesso della nostra programmazione mentale che acquisiamo, in parte per Natura e in parte dall’utilizzo che ne facciamo nel corso della vita. In definitiva successo o il fallimento, felicità e tristezza, armonia e disarmonia, conflitto e pace, ecc, derivano soltanto da come noi ci relazioniamo col resto del mondo e con noi stessi.

La qualità di ogni tipo di rapporto è dato dallo stato mentale del soggetto. In base a come è programmata la tua mente così raccoglierai i frutti delle tue relazioni.

E qui entriamo nel paradigma delle relazioni. Ormai oggi l’essere umano preferisce relazionarsi con gli animali. Dicono che loro sono leali e che non ti tradiscono mai! Finalmente hanno trovato l’amore della loro vita. Bhé questo è facile. Non c’è uno scambio alla pari. Gli animali vibrano su una frequenza Naturale istintiva, sono programmati su armonie basiche: dormire, mangiare, riprodursi, difendersi e il loro piano mentale-emotivo è meno sviluppato di quello dell’essere umano. Sentono la paura, sono affettuosi, sentono l’amore, se sono respinti o no, non conoscono il rancore, ecc. Con loro, tutti esseri stupendi, possiamo solo relazionarci in base ai loro bisogni, ma non possiamo chiedergli di più. Per molti può essere abbastanza, perché le relazioni umane a volte sono così vuote che rifugiarsi nell’affetto e calore di alcuni animali, magari non un leone, riempie un po’ quel vuoto, ma non lo farà del tutto.

Sicuramente dobbiamo amare tutti gli animali e prenderci cura di loro, nostri piccoli grandi fratelli, ma non rifugiatevi soltanto in loro, perché se col tuo fratello uomo le relazioni sono un fallimento, c’è sicuramente qualcosa che non va, o che devi riprogrammare e affrontare.

L’ Anima di ogni relazione è l’Amore. La qualità della tua vita dipende da come sai amare gli altri, perché da quest’amore nasce pace e vittoria. Non dipende da quanto ricevi ma da quanto dai. Quando dai per Amore, in quel dare ricevi. Perché? Perché siamo tutti collegati. Sentiti parte del Tutto, dell’Esistenza, e ogni volta che dai, entra nel flusso dell’amore che hai acceso. Quando Ami, quello stesso amore avvolge anche a te.

Ma quando l’amore è mescolato con qualcos’altro, come le aspettative, dare per ricevere, possessione, attaccamento, competizione, dominio, conflitto, gelosie, sfruttamento, denaro, ecc, non si può fare l’esperienza dell’ Amore. Amare significa fare felice l’altro, se tu sei felice io sono felice, se ti faccio felice io sono felice.

Il resto sono stanze buie senza pareti , senza confini, senza porte e senza chiavi, e chi vi entra si sente come un uccello in gabbia. In realtà la gabbia non esiste, è solo una pesante sensazione nel cuore. Chi ha programmato la mente con queste caratteristiche non può avere successo nelle relazioni.

Non sempre i rapporti sono come vogliamo, non sempre incontriamo persone affini con le quali sentirsi a casa, ma se osserviamo bene c’è sempre una piccolo spiraglio da quale può avvenire una comunicazione. Basta mettersi in ascolto, osservare l’altro. A volte sono terreni di fuoco, a volte sono terreni sereni e sta a noi cercare il punto armonico.

Che dire dell’anima gemella? La cerchiamo, ci speriamo, ci crediamo…. non ci crediamo più. Fermi alla fermata dell’autobus, intanto prendiamo un gatto per compagnia, poi in segreto guardiamo al cielo e sospiriamo.

Esiste o no? Ad esistere è solo il mondo delle percezioni, dei punti di vista a volte miopi a volte universali. Ad esistere, adesso, è solo come tu sei programmato. Se tu sapessi cambiare punto di vista, ampliare il cuore, purificare tutte quelle dinamiche conflittuali che ti porti con te ti avvicineresti sempre di più alla perfezione della vita umana. Tutti abbiamo un sogno nel cuore: pace e felicità, e per farlo realtà ne devi essere portatore per primo.

L’anima gemella è quella che tu incontri ad ogni passo della tua vita perché è lo specchio di ciò che sei ora e non dei tuoi sogni. Ci sono cose di noi che non riusciamo a vedere da soli, ma gli incontri sono spesso specchi e maestri, anime gemelle, che ti aiutano ad elevarti o affondarti. Abbiamo sempre due scelte: andare verso l’lato o verso il basso.

Per camminare insieme bisogna scendere a compromessi, smussare lati pungenti di un carattere, dialogare, e l’obbiettivo dei due dovrebbe essere l’Amore. Ogni persona dovrebbe nutrirsi alla propria fonte di Amore Supremo e non nutrirsi dell’altro. Questo spesso è la causa di attaccamenti morbosi. Quando proiettiamo la nostra stessa vita sull’altro, iniziamo a dipendere emotivamente. Noi dovremmo dipendere solo dall’Amore che pervade ogni cosa, da un energia più Alta e più Nobile. Solo allora siamo in grado di non dipendere emotivamente dall’altro ma impariamo a condividere da dentro i doni che portiamo. Siamo canali di amore e non ladri di energia!

Il mondo delle relazioni è il motore dell’Universo, è quel canale dove scorre il flusso dell’Amore. E il compito più arduo dell’essere umano è imparare questa alchimia, questo segreto, la chiamerei scienza. Guardate il mondo, non è forse il prodotto di come ci relazioniamo tra di noi e con il resto degli esseri e cose? Un cambio di coscienza, un cambio nel mondo! Un cambio di punto di vista e si possono sciogliere nodi familiari ormai vecchi di secoli. Basterebbe poco, ma non è il poco che adesso ci interessa, è la nostra presa di posizione, mantenerci fissi su alcune considerazioni prese a suo tempo, mantenere la nostra ragione, non scendere a compromessi:

“ Aah, io sono fatto così, sono gli altri che non capiscono”. Ecco non ci si può fare nulla, tanto meno costruire un rapporto sereno, anzi spesso è distruttivo. Pensate a una guerra tra due paesi. E se fosse tuo padre così? Tua madre? Un fratello? Un rapporto sereno si costruisce in due e se uno è incline continuamente al conflitto, è opportuno prendere distanze, purtroppo, da situazioni familiari ingestibili. Dal nostro lato dobbiamo sempre essere disposti a lasciare una porta aperta, a dare sempre una possibilità di ripristino del rapporto. Il resto sta all’altra persona, ma a volte non c’è nulla da fare, se non prendere delle distanze.

Siamo qui per imparare ad amare, e si può imparare solo dai rapporti perché ti mettono alla prova, ti fanno sviluppare quelle qualità che ti fanno diventare una persona migliore.

Vedete, noi siamo in rapporto con ogni minima cosa, e possiamo accendere l’amore ogni volta che vogliamo. La totale felicità non sempre viene solo dal rapporto con gli Uomini, o solo con gli Animali, o solo con la Natura, o solo con le Stelle. Dobbiamo ampliare il cuore, sentirlo e sentirci parte di un unico Grande Organismo, popolato da infinite varietà di esseri mobili e immobili con i quali sintonizzarsi e lasciare al flusso della gioia e dell’amore dirigerci verso quelle esperienze per le quali siamo potenzialmente predisposti. La mente dovrebbe essere al servizio di un Intelletto Superiore e Supremo. Dovrebbe risplendere di qualità Virtuose quando si vuole fare l’esperienza dell’Amore.

Oggi si festeggia San Valentino, il mio augurio è che possiamo sempre di più entrare in quella frequenza, oltre la mente e diventare Amanti Cosmici. L’Amore succede ad ogni respiro, entra in lui.! Mettiti in ascolto, l’anima gemella è in ogni cosa!

Radha Rajani d.d 14 Febbraio 2017

Mysore, India

Pin It on Pinterest

Share This